Qualità dell'aria: scattano le misure emergenziali

Da venerdì 20 a lunedì 23 ottobre, visto lo sforamento dei livelli di PM10 rilevato nei giorni scorsi, le restrizioni alla circolazione si estendono ai veicoli diesel euro 4. Ulteriori misure riguardano gli impianti di riscaldamento

L'ultimo rilevamento Arpae, di giovedì 19 ottobre ore 11.00, segnala sforamenti dei livelli di PM10 in atmosfera negli ultimi 4 giorni consecutivi: questa situazione fa scattare automaticamente le misure emergenziali di livello 1 da venerdì 20 fino al rilevamento di lunedì prossimo, 23 ottobre.

Ricordiamo infatti che le misure antismog 2017, attivate lo scorso 1 ottobre e per la prima volta uguali per tutte e quattro le regioni del bacino padano (Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna: la zona più produttiva del Paese, il 40% della popolazione italiana) prevedono che le auto e i veicoli commerciali diesel fino all’euro 3 e benzina fino a euro 1 non possano circolare dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche (ore 8.30 alle 18.30).

Oltre a questo, però, sono previste per la prima volta misure aggiuntive che si attivano al raggiungimento di due livelli di allerta:

  1. I° LIVELLO DI ALLERTA - 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite di Pm10: le restrizioni alla circolazione si estendono ai veicoli diesel euro 4 ed entrano inoltre in vigore il divieti di utilizzo di stufe a biomassa legnosa con prestazioni emissive inferiori alla classe 3 stelle (in presenza di impianti alternativi), il divieto di combustione all’aperto e quello di spandimento dei liquami zootecnici.
  2. II° LIVELLO DI ALLERTA - 10 giorni consecutivi di superamento del valore limite di Pm10:  il divieto di utilizzo di stufe a biomassa legnosa viene esteso anche alla classe 3 stelle.

Le rilevazioni vengono fatte due volte a settimana, il lunedì e il giovedì, e le misure emergenziali scattano in modo automatico dal giorno successivo  (quindi dal martedì o dal venerdì) restando poi in vigore fino al bollettino successivo (quindi il lunedì o giovedì successivo al giorno del blocco). Possono essere prorogate se i livelli rimangono superiori alla soglia.

La comunicazione

I cittadini possono informarsi consultando il sito web Liberiamo l’aria che pubblica bollettini aggiornati ogni lunedì e giovedì e comunica le misure in vigore Comune per Comune.

Più precisamente: in questa pagina Arpae riporta i dati PM10 degli ultimi 14 giorni: consigliamo di consultarla ogni lunedì e ogni giovedì dopo le ore 11.00,  per avere info certe su come come comportarsi l'indomani.

Oltre a questo canale, i cittadini dell'Unione Reno Galliera, dove i comuni interessati dai divieti sono Argelato, limitatamente alla frazione di Funo, e Castel Maggiore, possono consultare i siti comunali e quello dell'Unione Reno Galliera.

Piano aria: divieti, misure, territori interessati, classi ambientali, parcheggi, servizi di trasporto pubblico, info e contatti

Dati PM10 degli ultimi 14 giornicollegamento diretto alla pagina Arpae

Valuta questo sito