Tu sei qui: Home / NEWSLETTER / NL / n. 34 - 1 giugno 2018 / Borghi e frazioni in musica 2018 - 19ª edizione

Borghi e frazioni in musica 2018 - 19ª edizione

Ad Argelato, Bentivoglio, Budrio, Calderara di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Minerbio, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale, dal 18 giugno al 19 luglio

Edizione numero 19 per una delle rassegne più fortunate ideate nei nostri territori. Borghi e Frazioni rappresenta un’opportunità di conoscenza, ma, come sappiamo, la percezione di un luogo dipende dalla luce che vi pennelliamo, dai sapori, dalle percezioni, dal tipo di contatto che si può creare tramite l’arte. Credo sia questo il motivo del successo di questa iniziativa: luoghi che in definitiva conosciamo per esserci passati qualche volta, magari con uno sguardo distratto, ci vengono ridipinti e presentati sotto una luce nuova, grazie alla musica, ma grazie anche alla bella idea dei pro-luoghi, nata dalla collaborazione con Agorà.

La rassegna cresce, e salutiamo con grande piacere l’adesione da quest’anno del Comune di Calderara di Reno, e crescono le collaborazioni, in uno spirito di rete ben declinato dalla direzione artistica di Cronopios: oltre ad Agorà e al Premio Alberghini, la Fondazione Musica Insieme, Reno Road Jazz, Intermittenze, a dimostrazione del grande dinamismo e della grande credibilità diquesto progetto, che ha attraversato diverse direzioni artistiche, ma ha potuto sempre contare sucollaboratori e personale degli enti coinvolti che, con passione e professionalità, hanno contribuito all’affermazione di questa rassegna.

Belinda Gottardi, Presidente dell'Unione Reno Galliera e Presidente del Distretto culturale pianura Est

_______________________________

Importanti interpreti e virtuosi musicisti animeranno attraverso 16 appuntamenti la 19a edizione di Borghi e Frazioni in Musica. La rassegna di quest’anno firmata per il secondo anno da Cronopios, punta al coinvolgimento di un ampio pubblico attraverso proposte musicali di carattere popolare senza dimenticare quelle pensate nel segno del classico e della sperimentazione dei linguaggi.
Il percorso musicale prevede una sezione dedicata alla musica folk italiana e internazionale che parte con il gruppo La Tresca e prosegue con Macola&Vibronda e Banda Zazà per arrivare in sud America con Carlos Forero. Il virtuosismo dei Guerzoncellos, Duo Sconcerto e i Novensemble e la sperimentazione di Opez. Barresi Project e Triki Trak Band ci faranno vivere nuove emozioni attraverso la mescolanza dei generi. Un omaggio particolare vogliamo dedicarlo alle interpreti femminili con il soul di Daria Biancardi accompagnata dai Groove City, Miss Pineda con l’omaggio alla canzone d’autore italiana e infine presentando gli ultimi lavori musicali delle talentuose Cristina Renzetti e Tati Valle (As Madalenas) e di Eloisa Atti. Ricordiamo infine le proposte in collaborazione con il Premio Alberghini che in “Seduzioni Ritmiche” ci porterà in un viaggio attraverso l’affascinate forma musicale della danza e con Reno Road Jazz che propone il quartetto Italian Jazz Style.
Tanta buona musica per tutti.

Cronopios

PROGRAMMA

  • Lunedì 18 giugno

San Pietro in Casale - Museo di Casa Frabboni, Via Matteotti 137
“The baRock side of the cello” GUERZONCELLOS [classica, jazz, rock]
Tiziano Guerzoni, violoncello - Enrico Guerzoni, violoncello
in collaborazione con Fondazione Musica Insieme
Il gruppo nasce tra le pareti di casa quando il giovanissimo Tiziano Guerzoni, vincitore di numerosi premi, inizia a suonare il violoncello con suo padre Enrico eclettico musicista e compositore, dalle innumerevoli esperienze e collaborazioni professionali di alto livello in ogni ambito e genere musicale. I due violoncellisti nel programma “The baRock side of cello” sono impegnati in duetti originali che spaziano dal barocco al jazz e al rock, senza dimenticare la musica classica.
In caso di pioggia: Museo di Casa Frabboni interno

  • Mercoledì 20 giugno

Castenaso - Marano di Castenaso
GROOVE CITY & DARIA BIANCARDI [soul, blues, funky]
Daria Biancardi, voce - Giancarlo Ferrari, basso
Pier Martinetti, chitarra - Gianluca Schiavon, batteria
Fabio Ziveri, tastiere
Le matrici della band sono il soul e il blues, in particolare il Memphis Sound con qualche incursione nel funky e nel jazz. Il gruppo bolognese ama avvalersi del contributo di artisti di diversa provenienza musicale, e per questo concerto si presenta con la sorprendente Daria Biancardi, cantante palermitana con una potente voce “nera” e una forte presenza scenica. La collaborazione nasce in occasione di un’edizione del Porretta Soul Festival e da allora insieme hanno firmato diversi progetti musicali.
In caso di pioggia: Circolo “La Stalla” via della Pieve 33/a Marano di Castenaso

  • Giovedì 21 giugno

Argelato Frazione di Malacappa
OPEZ [ambient, musica cinematica]
Massi Amadori, chitarre - Filippo Francesconi, chitarre
Alessandro Ciuffetti, tamburi/bass synth - Valentina Donati voci Lampadine fulminate, giradischi stonati, lunghe ombre scure e un eterno tramonto. Un suono di legno e di corde quello degli Opez, malinconico, afoso, assetato. Il collettivo capitanato dal polistrumentista Massi Amadori, evoca nella propria musica lo spirito di una terra lontana, fatta di spazi sonori sconfinati e piccole stanze vuote dimenticate; il concerto degli OPEZ non è solo un’esperienza acustica ma coinvolge tutti i sensi in un viaggio surreale, ipnotico e mentale.
In caso di pioggia: Teatro Comunale di Argelato, via Centese 50

  • Sabato 23 giugno

Pieve di Cento Cortile della Rocca
“Tutto torna com’è” LA TRESCA [folk rock]
Stefano Belardi, chitarra acustica, charango, voce
Carlo Cempella, basso e voce - Christian Arlechino, violino
Roberto Chiovelli, flauti - Simone Possieri, batteria e percussioni
Fabrizio Virgili, fisarmonica
In collaborazione con Intersezioni
Il gruppo vanta numerose produzioni musicali e propone brani originali che nascono dai suoni, dalle storie, dalle leggende della propria terra: Orvieto, la Tuscia e il lago di Bolsena; in pratica un triangolo geografico che racchiude le radici dei musicisti. In questo concerto presenta il suo ultimo lavoro “Tutto torna com’è”, album pieno di belle intuizioni e spunti interessanti che dimostrano la capacità della band di mescolare momenti di riflessione a spaccati di puro divertimento.
In caso di pioggia: Teatro “Alice Zeppilli” di Pieve di Cento, Piazza A. Costa 17

  • Lunedì 25 giugno

Budrio Villa Giacomelli, Via Partengo 45
NOVENSEMBLE [classica]
Eva Macaggi, soprano - Rebecca Dallolio, violino
Tiziano Guerzoni, violoncello - Matteo Rubini, pianoforte
Novensemble si pone come obiettivo quello di spaziare nei diversi generi musicali, mantenendo come base solida un organico composto da strumenti “classici”: violino, viola, violoncello. Per questo concerto saranno accompagnati da Eva Maccagi soprano lirico-leggero per proporre al pubblico un repertorio Verdiano.
In caso di pioggia: Torri dell’Acqua di Budrio, via Benni 1

  • Mercoledì 26 giugno

San Giorgio di Piano Via Mascherino 14
DUO SCONCERTO [classica moderna]
Matteo Ferrari, flauto - Andrea Candeli, chitarra
Il Duo Sconcerto è una irresistibile mistura di Arte e Tecnica: la bravura e l’affiatamento dei due musicisti, risultato di una lunghissima collaborazione, insieme alla loro totale incapacità di prendersi sul serio fa nascere una musica comprensibile a tutti dove il classico diventa all’occorrenza anche pop, sfaccettato e senza nessuna pretenziosità.
In caso di pioggia: Sala del Consiglio Comunale di San Giorgio di Piano, via della Libertà 35

  • Giovedì 28 giugno

Minerbio Rocca Isolani, Via G. Garibaldi
“Vai menina” AS MADALENAS [brasiliana d’autore]
Cristina Renzetti, voce, chitarra, percussioni
Tati Valle, voce, chitarra, percussioni
Tra le più attive interpreti di musica brasiliana in Italia, le due soliste uniscono le loro voci, le chitarre, le percussioni per dare vita ad un progetto musicale unico, pieno di freschezza e intensità. In questo concerto presentano in anteprima il repertorio di “Vai menina” il loro nuovo lavoro discografico ricco di inediti e rielaborazioni di brani di musica d’autore brasiliana. Dolci e energiche, As Madalenas si scambiano gli strumenti e le intenzioni, la lingua italiana e quella portoghese, esprimendo la forza e la delicatezza del mondo femminile e le sfumature diverse del folklore brasiliano, del samba e della canzone d’autore.
In caso di pioggia: Rocca Isolani, interno

  • Lunedì 2 luglio

San Pietro in Casale Poggetto, cortile chiesa S. Giacomo
“Cumbia Poder” CARLOS FORERO [folk sudamericano]
Carlos Forero, voce solista, chitarra, percussioni
Andrés Langer, piano, synth, fisarmonica, percussioni e voce
Marco Zanotti, batteria, cajon, percussioni e voce
Marcello Detti, trombone, conchiglie e voce
Carlos Forero, originario di Bogotà, è un interprete autentico della musica sudamericana in grado di trasportarci con la sua voce calda e profonda in una terra ideale dove la musica popolare arriva dal cuore. Musica per ballare come la cumbia, il vallenato, son e huayno delle Ande ma anche riflessi di Africa, jazz e folklore argentino. In Cumbia Poder i testi e la voce di Carlos Forero sono i veri protagonisti e tra i brani presentati troviamo anche riferimenti alla tradizione popolare colombiana, venezuelana, cilena e del centro America.
In caso di pioggia: Palestra scuola primaria “G. Rodari”, Poggetto via Govoni 32

  • Mercoledì 4 luglio

Castel Maggiore Trebbo di Reno, Centro Sportivo Torre Verde
“Io resisto” MACOLA & VIBRONDA [folk moderno]
Marcello Macola, chitarra classica, flauti, percussioni,
chalumeau e giocattoli vari
Vibronda: Filippo Francesconi, chitarra elettrica
Rodolfo Valdifiori, basso elettrico e cori
Alberto Pepoli, batteria e cori.
MACOLA & VIBRONDA, presentano il nuovo album “Io resisto”, un mix vibrazionale che rispecchia la tradizione della band nel cimentarsi in vari generi musicali: reggae, folk, cumbia, dub cavalcate afro latine. “Io resisto” è un album Bagnato, Biologico, Biografico e Ballabile, a tratti tempestoso, che fa viaggiare la mente. Privo di effetti collaterali, si può ascoltare più di tre volte al giorno. Insomma 14 canzoni di musica scoppiettanti: il ritorno discografico di Macola e Vibronda.
In caso di pioggia: Centro Sportivo Torre Verde, interno

  • Lunedì 9 luglio

Calderara di Reno Castel Campeggi
BANDA ZAZÀ [folk napoletano]
Gaia D’Elia, voce e danza - Guido Sodo chitarre e voce
Paolo Caruso percussioni e tamburi
Carlo Loiodice, fisarmonica
Banda Zazà è un excursus nella canzone napoletana e popolare del Sud Italia. Dal Cafè Chantant in voga a inizio secolo sull’onda dei successi delle cantanti chanteuses/ sciantose del Moulin Rouge con le sue canzoni ammiccanti e ironiche si passa ai classici napoletani fra Ottocento e Novecento, scritti dai maggiori poeti e musicisti del tempo, per approdare alle tarantelle, tammurriate e pizziche del Sud, in cui trova spazio anche la danza.
In caso di pioggia: Casa della Cultura I. Calvino – Via Roma 29 Calderara di Reno

  • Martedì 10 luglio

Castel Maggiore Sabbiuno
“Dialoghi musicali in movimento” SEDUZIONI RITMICHE [classica, folk]
Maura Nagliati, chitarra classica e mandolino
Andrea D’Alonzo, pianoforte - Raffaele Manuel Padula, sassofono
a cura di Cristiano Cremonini
In collaborazione con “Premio Giuseppe Alberghini”
Il ritmo è uno degli aspetti fondamentali dell’esistenza umana, a partire dal battito del nostro cuore. Tutta la nostra vita è accompagnata da un sottofondo di suoni e movimenti più o meno ritmici. Tre giovani musicisti formatisi fra il Conservatorio di Bologna e la Scuola per Strumenti a Plettro “Gino Neri” di Ferrara, vincitori del “Premio Giuseppe Alberghini”, ci condurranno in un magico viaggio attraverso una delle forme musicali più antiche e affascinanti: la danza. Dalla “Mazurka”, di origine polacca, alla “Tarantella”, nata nel Sud Italia, fino a sfociare nel “Tango” della lontana Argentina.
In caso di pioggia:  

  • Giovedì 12 luglio

San Giorgio di Piano Stiatico
MISS PINEDA QUARTET [canzone italiana]
Monia Pineda, voce - Pino De Fazio, hammond
Maurizio Piancastelli, tromba e filicorno - Riccardo Frisari, batteria
Miss Pineda propone un intenso e divertente omaggio alla canzone italiana con alcune composizioni originali. Tra swing e latin, il repertorio viene rielaborato con arrangiamenti articolati, armonie ardite e forti cambi ritmici che uniti alla vocalità istrionica di Monia Pineda, rendono unico lo spettacolo. Nel vasto repertorio potrete ascoltare brani di artisti celebri come Gaber, Quartetto Cetra, Mina, Buscaglione, Modugno... fino ad arrivare ad artisti più recenti come Vasco Rossi, Renato Zero, Fabio Concato, Sergio Caputo, Paolo Conte e tanti altri.
In caso di pioggia: Sala parrocchiale della chiesa di San Venanzio di Stiatico

  • Venerdì 13 luglio

Pieve di Cento Piazza A. Costa
TRIKI TRAK BAND [swing]
Giolli Galloppa, voce - Pasquale Paterra, tromba
Giovanni Bertelli, chitarra -Jacopo Salieri, pianoforte
Nicola Govoni, contrabbasso - Fausto Negrelli, batteria
Formata nei conservatori di Ferrara, Bologna e Rovigo, la Triki Trak Band propone la storia dello swing italiano in chiave giovane e divertente. Sulle note di Buscaglione, Carosone, Luttazzi e molti altri autori, la Triki Trak vi farà swingare sui grandi classici degli anni ’50. Dalle gangster songs del grande Fred “Che notte!” e “Il dritto di Chicago” alla più celebre “Tu vuò fa l’americano”. Preparatevi a sfoggiare bretelle e papillon!
In caso di pioggia:  Teatro “Alice Zeppilli” di Pieve di Cento, Piazza A. Costa 17

  • Lunedì 16 luglio

Calderara di Reno Piazzale Casa della Cultura I. Calvino
“Dynamo” BARRESI PROJECT [world music]
Antonino Barresi, voce, flauto traverso, chitarra
Gino Di Fazio, sintetizzatori
Giuseppe Buongiorno, basso elettrico
Bruno Crucitti, batteria, drum effect
Dj Paisan: turntable & effect
visual set Guest a cura di Aellion Project
Il Sound B-PRJ è un innovativo ed originale mix di culture e sonorità tra world music, elettronica e folk-jazz, con echi cantautorali e progressive, che ne fanno un progetto unico nel panorama nazionale. Un invito all’ascolto rivolto ai ricercatori di nuovi generi cantautorali e linguaggi strumentali.
In caso di pioggia: Casa della Cultura I Calvino – interno

  • Martedì 17 luglio

Castagnolo Minore Bentivoglio Cortile della Chiesa di S. Martino, Via Castagnolino 23
“Edge” ELOISA ATTI [country-jazz]
Eloisa Atti, voce ukulele e concertina
Marco Bovi, chitarra - Emiliano Pintori, piano e organo
Stefano Senni, contrabbasso – Zeno de Rossi, batteria
Eloisa Atti presenta l’album “Edges”, un lavoro del tutto originale, assieme alla sua band di veterani. Il sound americano tra country-jazz, blues e folk prende un colore sorprendente grazie al gusto italiano per la melodia. Le canzoni di Eloisa Atti, a cui sta stretto il termine “genere”, richiamano alla memoria una classicità connessa ad emozioni che si credevano perdute. I testi raccontano storie capaci di vibrare ancora allo sfumare della musica.
In caso di pioggia: Centro Culturale TeZe di Bentivoglio, Via Berlinguer 7

  • Giovedì 19 luglio

Argelato Volta Reno
ITALIAN JAZZ STYLE [jazz]
in collaborazione con Reno Road Jazz
Sonia Cavallari, voce – Sandro Comini, trombone
Giancarlo Biachetti, chitarra - Enrico Lazzarini, contrabbasso
Il gruppo ITALIAN JAZZ STYLE propone le rivisitazioni dei brani più famosi del periodo “swing italiano”. Formato da quattro importanti musicisti del panorama jazzistico italiano, il gruppo con il suo repertorio, accompagna l’ascoltatore nelle atmosfere musicali degli anni “cinquanta” dei “Night Club” e delle “ Balere” dove, a quel tempo, si poteva apprezzare il repertorio che questa sera l’ITALIAN JAZZ STYLE presenterà.
In caso di pioggia: Osteria Sirius Volta Reno, interno

I concerti saranno preceduti da brevi letture dedicate al rapporto tra musica e letteratura: i Pro-luoghi, micro narrazioni sui luoghi

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e iniziano alle ore 21:30
In alcune serate degustazioni e cene di prodotti tipici a cura delle imprese agricole e commerciali locali

info: www.borghiefrazioniinmusica.it

 opuscolo Borghi e frazioni in musica 2018 clicca per scaricare l'opuscolo della rassegna (pdf - 1.4 MB)

 

 

 

Azioni sul documento

ultima modifica 01/06/2018 10:14 — pubblicato 29/05/2018 17:25