Fondo regionale di solidarietà per le famiglie vittime del sisma 2012 e degli eventi calamitosi dal gennaio 2015

Riaperti i termini per la presentazione delle richieste di contributo: nuovo termine fissato al 28/02/2019. Invariati la modulistica e i criteri di ammissione

Dopo l'emanazione della Legge regionale n. 19/2017 - che istituiva il Fondo per le famiglie vittime del sisma 2012 e degli eventi calamitosi che hanno colpito la regione dal gennaio 2015 - la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha definito (Del.861 dell’11/06/2018) i criteri di assegnazione dei contributi ai familiari delle vittime.

  • Soggetti aventi diritto: il coniuge, i figli, gli ascendenti, i fratelli e le sorelle, il convivente.
  • Tipologia: spese sostenute per le azioni giudiziarie tra privati - anche nella fase prodromica al loro avvio e compresa l’eventuale consulenza civilistica o tecnica di parte - finalizzate a ottenere indennizzi e risarcimenti dei danni sofferti. Comprese, inoltre, le spese connesse all’esecuzione della sentenza.
  • Tetto massimo delle spese: 10.000,00 euro
  • Termine di presentazione domande: con Delibera di Giunta n. 2089/2018 la Regione Emilia Romagna ha provveduto alla riapertura dei termini per la presentazione delle richieste di contributo. Il nuovo termine di presentazione delle domande è fissato al 28/02/2019. Modulistica e criteri di ammissione al contributo restano invariati.

Delibera 861/2018 (PDF - 378.6 KB)
Procedure e modalità per l’ammissione al contributo (PDF - 81.3 KB)
Modulo per la richiesta del contributo (PDF - 291 KB)

Info e chiarimenti:
Antonella Bonazzi tel. 051 5278258 - Chiara Santese tel. 051 5274674 -

Valuta questo sito