Buone ragioni - Incontro con Marina Mengarelli Flamignii

Reading, musica, arte e cibo: venerdì 6, a Castel Maggiore, per CondiMenti - Affetti collaterali

Venerdì 6 aprile la Sala teatro Biagi D'Antona di Castel Maggiore (Via Giorgio La Pira 54 - ore 17.45) ospita un incontro con la sociologa e scrittrice Marina Mengarelli Flamigniiautrice del libro Buone ragioni (Pendragon, 2017). Con lei dialoga la presidente dell'Unione Reno Galliera Belinda Gottardi.

L'incontro sarà accompagnato dalle musiche di Caterina Romano al flauto e di Giacomo Bertocchi al clarinetto, ed è parte della rassegna CondiMenti "Affetti collaterali".

Marina Mengarelli Flamigni è una sociologa e si occupa di impatto sociale dell'innovazione, di bioetica e di divulgazione scientifica, soprattutto nel campo della procreazione. È membro della Consulta di Bioetica e fa parte della direzione dell'Associazione Luca Coscioni.

Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo A che serve la bioetica? (L'Asino d'oro, 2011) e, con Carlo Flamigni, Nelle mani del dottore? (FrancoAngeli, 2014).

Buone ragioni (Pendragon 2017) è il suo primo romanzo.

I desideri possono essere destabilizzanti, contraddittorii, pericolosi, complicati da gestire.
Livia e Alessandra parlano, si confrontano, si ascoltano. Vite diverse, percorsi che attraversano argomenti importanti per entrambe: la libertà delle donne, fare o non fare figli, i diritti, la scienza, la capacità di accettarsi per quello che si è davvero. Due donne, due voci antitetiche che ci mostrano, nelle loro attente riflessioni, i due lati della stessa medaglia. E ci fanno capire che fare delle scelte è sempre - comunque - la cosa più difficile.

locandinabuoneragioni.jpg  clicca per ingrandire la locandina dell'evento

Valuta questo sito