L’Unione fa la forza - Perché, dove le mafie seminano, cresce solo la corruzione

Percorso di formazione intorno alle specificità dell'azione degli Enti Locali: incontro conclusivo si terrà il 13 dicembre e verterà sul nuovo codice degli appalti

Avviso Pubblico, Piano di Zona per la salute e il benessere sociale Pianura Est, Uffici Risorse Umane Unione Reno Galliera e Unione Terre di Pianura e Città di Castel Maggiore sono i promotori del ciclo di incontri dal titolo "L’Unione fa la forza - Perché dove le mafie seminano cresce solo la corruzione" che si terranno presso la Sala dei Cento, c/o Distretto Sanitario - Piazza 2 Agosto 1980, 2 – Castel Maggiore, il 3, 11, 23 novembre e il 13 dicembre.

Percorso di formazione intorno alle specificità dell'azione degli Enti Locali (sia dal punto di vista tecnico che politico) con particolare attenzione alla realizzazione/revisione dei Piani Anticorruzione. Il programma è destinato innanzitutto ad amministratori e dipendenti degli enti locali, ma la partecipazione è aperta a operatori economici, forze dell’ordine, associazioni.
La proposta ha l’obiettivo quindi di rinforzare il ruolo dell’Ente Locale come argine ai fenomeni corruttivi ed alle infiltrazioni mafiose, rafforzandone competenze e strumenti operativi basati su approfondimenti normativi, sul confronto con esperienze virtuose ed aprendo alla possibilità che contenuti e materiali delle giornate formative possano essere rielaborate per produrre atti che abbiano valore normativo o di indirizzo su specifiche aree tematiche.

PROGRAMMA

Giovedì 3 Novembre
Ore 9.00 – 13.00
EVASIONE, ELUSIONE E RICICLAGGIO
Sergio Ricciardelli, Polizia Locale, Milano
Mario Turla, esperto antiriciclaggio

destinatari Amministratori locali e dipendenti, in particolare coloro che sono impegnati, anche sul fronte delle Polizie Locali, nel contrasto ai fenomeni di elusione fiscale e riciclaggio
organizzazione I relatori effettueranno interventi in grado di valorizzare il ruolo degli Enti Locali nel controllo del proprio territorio: da un lato rappresentando quali strumenti sia possibile mettere in campo; dall'altro raccontando una specifica esperienza
tema Segnalazioni e controlli; ruolo e strumenti della PA nel contrasto ad elusione, evasione, riciclaggio.
La nuova normativa su segnalazioni antiriciclaggio; il rapporto con UIF Banca d'Italia per analisi delle segnalazioni a livello regionale e provinciale, il ruolo dei professionisti.
obiettivo Approfondire le tematiche restituendo riflessioni, esempi e strumenti utili a dipendenti ed amministratori degli enti coinvolti, anche nella logica della revisione dei piani anticorruzione

Venerdì 11 Novembre
Ore 9.00 – 13.00
IL CONTRASTO ALLA CORRUZIONE
Giuliano Palagi, direttore Acer Bologna
Serena Uccello. Giornalista Sole 24 Ore

destinatari Amministratori locali e dipendenti di ogni Settore e categoria
tema • L'evoluzione del fenomeno corruzione e delle infiltrazioni mafiose: dalla corruzione come evento isolato alla trasformazione in fenomeno sistemico, il rapporto tra infiltrazioni mafiose al e la corruzione.
• La gestione del rischio corruzione: dal Piano nazionale anti-corruzione ai piani triennali per la prevenzione. Individuazione e criteri per la definizione di aree, processi e posizioni a maggior
organizzazione 3 ore con due relatori. Gli incontri prevedranno:
• 2 ore di lezione frontale, in cui i due relatori presenteranno un intervento che inquadri i fenomeni in oggetto e presenti esperienze concrete (positive ma anche problematiche) realizzate in altre amministrazioni;
• 1 ora di confronto con i partecipanti con l'obiettivo di provare a contestualizzare maggiormente le positività i problemi presentati.
obiettivo Obiettivo complessivo sarà una prima analisi storico-politologico-amministrativa di come si siano evoluti il fenomeno corruzione e quello delle infiltrazioni mafiose, di quale impatto abbiano sulla società, l'economia e l'operato delle pubbliche amministrazioni nel nostro paese. Particolare attenzione sarà data agli strumenti possibili di prevenzione della corruzione per gli enti locali e per i singoli dipendenti pubblici, in una logica che sostenga e promuova l'assunzione di responsabilità nella realizzazione non adempitiva dei propri obblighi e compiti.

Mercoledì 23 Novembre
Ore 9.00 – 13.00
IL GIOCO D’AZZARDO
Angela Gregorioni, Assessore, Pavia
Gianna Magnini, Polizia locale, Pavia
Giulio Marotta, Osservatorio Gioco d’Azzardo
Stefano Vaccari, Senatore

destinatari Dipendenti ed Amministratori dell’Unione di ogni Settore e categoria.
organizzazione 3 ore di intervento con la presenza di due relatori. Gli incontri prevedono una relazione da parte dei relatori ed un confronto con i partecipanti.
obiettivo Analisi del quadro legislativo nazionale e locale; Aggiornamento normativo e articolazione delle competenze; FOCUS su ruolo dei Comuni in materia di regolamenti/ordinanze e successivi controlli; attività di prevenzione/sensibilizzazione; attività di prevenzione e cura delle Ludopatie.

Martedì 13 Dicembre
Ore 9.00 – 13.00
IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI
Pierdanilo Melandro, Itaca
(Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale)

destinatari Amministratori e Rup, Responsabili Uffici Contratti, Responsabili Anticorruzione, Segretari Generali, Dirigenti, Posizioni Organizzative e Funzionari di Enti Locali, Unioni di Comuni, Province e Regioni..
organizzazione 3 ore di intervento con un relatore, in parte frontale ed in parte in dialogo con i partecipanti
tema Il rinnovato quadro normativo in materia di contratti pubblici. Il d.lgs 50/2016 e la vincolatività dei provvedimenti attuativi:
• Principi ispiratori della riforma
• Aggregazione, centralizzazione e qualificazione delle stazioni appaltanti e programmazione.
• Il DGUE: la nuova modalità per la dichiarazione dei requisiti di partecipazione soggettivi e di capacità tecnica ed economica e il soccorso istruttorio.
• La progettazione e le relative procedure di affidamento.
• Disciplina dei contratti sotto la soglia europea.
• L’offerta economicamente più vantaggiosa
obiettivo Fornire i principali elementi di conoscenza rispetto alle novità ed alle trasformazioni introdotte dal nuovo Codice dei Contratti

Informazioni: 
Prenotazioni051 63.86.738

locandina

Valuta questo sito