I dati dell’attività 2015 del Corpo Unico di Polizia Municipale dell’Unione Reno Galliera

Aumentano le attività di controllo, prevenzione e sicurezza, calano i decessi per incidente stradale

Tra i dati contenuti nel resoconto del Comandante Massimiliano Galloni sull’attività svolta nel 2015 dal Corpo Unico di Polizia Municipale dell’Unione “Reno Galliera” meritano di essere evidenziati quelli relativi all’attività di prevenzione e controllo sui territori degli otto comuni dell’Unione (Argelato, Bentivoglio, Castello d’Argile, Castel Maggiore, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale): un bacino territoriale di oltre settantamila abitanti, che va dalla periferia del capoluogo bolognese ai confini con la provincia di Ferrara.

Parliamo infatti di oltre 16.000 veicoli controllati e di quasi 7.000 interventi richiesti alla centrale operativa del Corpo, di 3.485 ragazzi coinvolti nelle attività di educazione stradale in un migliaio di ore di interventi in aula dalle scuole dell’infanzia fino alle scuole superiori degli otto comuni, circa 70 cantieri edili controllati grazie al progetto “Cantiere vigile”, ma anche per verifiche di regolarità edilizia, compresi alcuni cantieri per la ricostruzione del post-terremoto.

Continua a diminuire il numero degli incidenti stradali con esito mortale rilevati dal Corpo, sono 1 rispetto ai 2 del 2014 e ai 3 del 2013. In netto calo anche il totale generale degli incidenti rilevati nell’anno (sono 321 contro i 379 del 2014), dato tutto sommato positivo se si pensa che la grandissima maggioranza degli incidenti che avvengono sulle strade degli otto comuni dell’Unione sono rilevati dalla Polizia Municipale, al fine di sgravare le altre Forze dell’Ordine operanti sul territorio da queste incombenze, consentendo loro di concentrarsi sugli altri aspetti inerenti la sicurezza del territorio. Complessivamente gli incidenti rilevati hanno coinvolto 827 persone, tra cui 6 pedoni e 599 veicoli. 261 le persone che hanno riportato lesioni fisiche.

Per quanto riguarda l’attività di polizia giudiziaria, divenuta negli ultimi anni la particolarità più evidente del Corpo, l’attività del 2015 ha permesso di aprire complessivamente 1170 fascicoli (erano stati 1073 nel 2014), con 160 persone denunciate in stato di libertà per vari reati e 2 arresti per spaccio di sostanza stupefacente. 300 i grammi di stupefacente sequestrato nell’anno, oltre ad una piccola piantagione di cannabis lungo il fiume Reno in comune di Castel Maggiore.

Nel corso del 2015 il Corpo di Polizia Municipale Reno Galliera ha accertato complessivamente poco meno di 15.500 verbali per violazioni al codice della strada, circa cinquecento in più rispetto al 2014: 9.089 per violazione alle norme di comportamento (quelle più pericolose per la circolazione stradale), 4.058 per violazione alle norme sulla sosta dei veicoli, 2.314 ad altre norme. 617 i verbali elevati in materia di autotrasporto su gomma, dato triplicato rispetto al 2014.

Tra le violazioni più ricorrenti 603 sono per mancato uso delle cinture di sicurezza, 504 per l’uso del telefonino durante la guida, gran parte accertate dal nucleo motociclisti del Comando, 2261 per passaggio con il semaforo rosso (erano state 2465 nel 2014: dato che dimostra l’effetto deterrente esercitato dagli impianti automatici di rilevazione del passaggio col rosso), 125 per guida senza patente o con patente scaduta. 15 sono stati gli automobilisti colti alla guida di autoveicoli in stato di ebbrezza alcolica, peraltro in gran parte dei casi con livelli di alcol nel sangue piuttosto elevati, 115 le patenti ritirate, 167 i veicoli sequestrati. Tra le altre violazioni accertate colpisce indubbiamente il numero dei veicoli sanzionati perché circolavano senza revisione (ben 1121, erano stati 493 nel 2014) e senza assicurazione (207 contro i 164 del 2014): tale aumento è indubbiamente conseguente all’utilizzo sul territorio degli strumenti Targa System e Scoutspeed.

La Presidente dell'Unione Reno Galliera, Belinda Gottardi, così commenta i dati: L’attività del Corpo Unico di Polizia Municipale è sempre più efficiente, grazie anche alle nuove dotazioni tecnologiche. Rimane centrale la tutela della sicurezza sulle strade, ma anche il controllo del territorio e la repressione dell’illegalità fanno della nostra Polizia Municipale uno strumento fondamentale per il mantenimento della coesione sociale. Da sottolineare anche l'importanza delle attività di educazione stradale che coinvolge migliaia di alunni delle scuole e di tutela della sicurezza sul lavoro con il progetto Cantiere Vigile.

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/04/26 11:35:20 GMT+2 ultima modifica 2016-04-26T13:35:00+02:00

Valuta questo sito