Cocaina e hashish: a Galliera la Polizia Municipale dell’Unione ha arrestato due spacciatori

Per coprire il traffico uno di questi aveva simulato il furto della propria auto. In casa rinvenuti 2 etti di droga e tutto il necessario per confezionare le dosi di stupefacente

Sembrava un normale intervento di routine quello eseguito l’altra notte, in territorio del Comune di Galliera, dagli uomini del Comandante Massimiliano Galloni: un’autovettura era uscita di strada, danneggiando la segnaletica stradale, nessuno veniva reperito sul posto. Dall’esame dell’abitacolo del veicolo, peraltro risultante privo della copertura assicurativa, venivano però rinvenute tracce inconfutabilmente riconducibili a stupefacente.

Il giorno dopo al Reparto Infortunistica della Polizia Municipale della “Reno Galliera” si presentava il proprietario dell’auto, EHA, un trentaquattrenne di nazionalità marocchina residente a Galliera, che reclamava la restituzione della propria auto, affermando di avere subito il furto della stessa la sera precedente e di non essere pertanto responsabile di quanto avvenuto al veicolo. In quella sede formalizzava anche la prescritta denuncia di patito furto.

Tale ricostruzione non convinceva affatto gli agenti, dal momento che l’auto era stata rinvenuta priva delle chiavi e senza evidenti segni di scasso, pertanto si decideva di iniziare una attività di osservazione in abiti borghesi del casolare in cui viveva il marocchino, dalla quale emergeva un frequente via vai di persone, che entravano ed uscivano dall’abitazione a qualsiasi ora del giorno e della notte. In particolare attirava l’attenzione degli operanti un secondo individuo, anch’esso di nazionalità marocchina, LM, quarantunenne residente a Finale Emilia, con precedenti per rapina, ma che dimorava nello stesso stabile del connazionale, avendone di fatto la piena disponibilità.

La Procura di Bologna, informata di quanto accertato fino ad allora, disponeva la perquisizione dell’edificio, finalizzata alla ricerca all’interno di sostanza stupefacente. L’operazione veniva compiuta nella serata di mercoledì e dava esito positivo: bene occultati dietro ad un cassetto nella cameretta del figlio del padrone di casa, attualmente abitante altrove con la madre, che vive in un ambiente protetto perché allontanata dal marito, venivano infatti rinvenuti, contenuti in alcuni involucri di cellophane, 90 grammi di cocaina e oltre 100 grammi di hashish, unitamente ad un bilancino di precisione, recante sul piatto di pesatura tracce di sostanza polverosa bianca. Nella casa venivano inoltre rinvenuti diversi pezzi di busta di plastica, ritagliati in forma circolare , comunemente utilizzati per il confezionamento delle dosi per la vendita al dettaglio dello stupefacente. Al momento del rinvenimento della droga EHA cercava di scappare dall’edificio, spingendo violentemente uno degli agenti, buttandolo a terra, ma veniva prontamente bloccato dai colleghi.

La droga ed il materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi venivano sequestrati. In particolare la cocaina è risultata agli esami di qualità purissima, tale da garantire sul mercato oltre 400 dosi, del valore di circa 30.000 euro.
I due marocchini venivano quindi tratti in arresto dalla Polizia Municipale per il reato di detenzione in concorso di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. EHA dovrà anche rispondere di violenza a pubblico ufficiale e simulazione di reato, per la falsa denuncia di furto della propria autovettura, evidentemente utilizzata per l’attività di spaccio.
Nell’udienza per direttissima conclusasi nella giornata odierna, dopo una notte passata nelle camere di sicurezza del Comando della Polizia Municipale a San Giorgio di Piano, il Tribunale di Bologna, convalidando l’arresto, ha disposto la custodia in carcere dei due in attesa di giudizio, e per essi si sono aperte le porte del carcere della “Dozza”.

Il Sindaco di Galliera, Teresa Vergnana, commenta così l’attività svolta dalla propria Polizia Municipale: “Ancora una volta con la presenza costante e l’impegno profuso con serietà e professionalità dalla nostra Polizia Municipale, si sono raggiunti risultati importanti finalizzati alla sicurezza del territorio. L’attività degli agenti quindi non è solo quella di sanzionare e reprimere chi non rispetta le norme stradali ma è anche essere a fianco dei cittadini infondendo maggiore sicurezza. Un grazie sentito verso coloro che si espongono, anche fisicamente, per dare una maggiore fiducia a tutta la comunità

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/02/08 13:47:45 GMT+2 ultima modifica 2016-02-08T14:47:00+02:00

Valuta questo sito