A Isola di Capo Rizzuto, in Calabria, per un'esperienza di lavoro sui campi confiscati alla mafia

Bando per la selezione di 15 giovani di 15-22 anni residenti nei Comuni del Distretto Pianura Est (scadenza ore 12.00 del 23.05.2016)

Bando per la selezione di 15 volontari per partecipare al CAMPO DI LAVORO SUI TERRENI CONFISCATI ALLA MAFIA DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Calabria - KR) che si terrà nella settimana dal 10 AL 17 LUGLIO 2016 (con partenza il 10 LUGLIO 2016 e rientro a Bologna il 18 LUGLIO 2016), promosso nell’ambito del progetto sovra distrettuale “Impara l'arte...” e co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna (ai sensi della L.R. 14/2008).

Destinatari: giovani dai 15 ai 22 anni residenti nei Comuni del Distretto Pianura Est (Argelato, Baricella, Bentivoglio, Budrio, Castello d’Argile, Castel Maggiore, Castenaso, Galliera, Granarolo dell’Emilia, Malalbergo, Minerbio, Molinella, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale).

L’obiettivo principale del campo di lavoro sulle terre confiscate alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità e sul senso civico, che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. Si dimostra così che è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà.

Il campo, oltre ai lavori nei terreni insieme agli operatori delle cooperative e delle associazioni, prevede sessioni di studio e informazione sulle tematiche della lotta alle mafie.

La giornata tipo sarà così suddivisa:
- mattina: attività lavorativa sui campi e/o di risistemazione dei beni confiscati;
- pomeriggio: attività formativa;
- sera: iniziative di animazione territoriale e socialità con il coinvolgimento delle comunità locali.

IL BANDO SCADE ALLE ORE 12.00 DEL 23.05.2016

Bando e allegati
Domanda di partecipazione
Autocertificazione medico-sanitaria
Scheda riepilogativa

Valuta questo sito