Pace e inclusione: i più umani tra i diritti

Progetto PACE: per costruire una cultura di pace e promuovere l’inclusione delle persone con disabilità

Da aprile 2015 l’Unione Reno Galliera, in collaborazione con la Ong Aifo (Amici di Raoul Follereau), lavora all’edizione 2015-16 del progetto Pace. Se negli anni passati il progetto aveva interessato solo Castello d’Argile, Galliera, Pieve di Cento e San Pietro in Casale, l’adesione di tutti gli otto comuni della Reno Galliera fa sì che da quest’anno si lavori sull’Unione nel suo complesso e si collabori innanzi tutto con gli istituti scolastici e le associazioni del territorio.

L’obiettivo del progetto è già nel titolo: “Cooperare  per includere, includere per vivere meglio: percorsi per costruire una comunità capace di relazioni di pace con tutti/e”. Ossia: costruire una cultura di pace e promuovere azioni di informazione e sensibilizzazione per l’inclusione delle persone con disabilità in tutti gli ambiti.

Due, i filoni di lavoro:

  1. Pace come capacità di aprire canali di dialogo e cooperazione con chi è in difficoltà: azioni per la costruzione di una società che sappia dialogare con l’altro e il “diverso”, e creare relazioni di pace e cooperazione tra le sue componenti sociali, per il benessere di tutti.
  2. Pace come riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità: riconoscimento delle discriminazioni che limitano la partecipazione sociale e violano i diritti umani delle persone con disabilità, soggette a discriminazioni e a mancanza di pari opportunità che danneggiano la comunità tutta.

I principali appuntamenti:



Valuta questo sito