In auto con un computer rubato

Denunciato dalla Polizia Municipale dell’Unione un trentunenne di nazionalità albanese

Non è sfuggito all’attenzione degli agenti il computer portatile contenuto a bordo di un’auto sottoposta a semplice controllo stradale l’altro giorno dagli agenti della Polizia Municipale dell’Unione “Reno Galliera” nella prima periferia dell’abitato di Castel Maggiore.

Il conducente dell’auto, G.E., un trentunenne di nazionalità albanese dimorante a Cento (FE), pregiudicato e sottoposto a misure cautelari per precedenti reati contro il patrimonio, ha provato a sostenere di essere l’effettivo proprietario del portatile, ma una volta avviato il sistema operativo ha innegabilmente attestato lo stato di blocco del computer perché oggetto di furto.
Una verifica eseguita sulla banca dati delle forze di polizia con i numeri di identificazione seriale consentiva poi di accertare che il computer risultava rubato un mese fa a Bologna ad una signora residente a Rovereto (TN).
L’albanese è stato così denunciato per ricettazione ed il computer restituito alla legittima proprietaria.

Ancora una volta il controllo del territorio consente di ottenere dei risultati operativi – commenta il Comandante della Municipale Massimiliano Galloniun normale controllo stradale ha consentito di restituire un portatile rubato alla sua proprietaria.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/12/15 12:34:32 GMT+2 ultima modifica 2015-12-15T13:34:00+02:00

Valuta questo sito