FUNO DI ARGELATO - Abbandono di rifiuti su via Galliera

La Polizia Municipale ha denunciato un commerciante del ferrarese

Ogni volta che si recava all’alba al Centro Agroalimentare di Bologna per rifornire di frutta e verdura il proprio negozio di alimentari, abbandonava i rifiuti della settimana precedente in una rientranza della provinciale Galliera a Funo di Argelato, nei pressi dei cassonetti per la raccolta indifferenziata. Il fatto si è ripetuto per settimane finché l'altra notte gli agenti della Polizia Municipale dell’Unione Reno Galliera, appostati nei paraggi a bordo di un veicolo senza insegne di istituto, non sono riusciti a dare una identità al responsabile.

Si tratta di un trentacinquenne collaboratore di un mini market e macelleria gestito dalla moglie in un comune della provincia di Ferrara. L'uomo è stato sorpreso mentre abbandonava rifiuti provenienti dalla propria attività commerciale (cassette di legno, contenitori di cartone, meloni non più commerciabili e frattaglie di carne bovina e ovina) e domestici. Il furgone è poi risultato essere uguale a quello filmato nelle settimane precedenti mentre il conducente abbandonava analoghi rifiuti nello stesso posto: in tal modo il commerciante riduceva sensibilmente la quantità di rifiuti aziendali conferiti correttamente e quindi sottoposti a tassazione nel proprio comune.

Denunciato per abbandono di rifiuti “professionali”, rischia ora fino a un anno di carcere o un'ammenda fino a 26 mila euro.
Sanzionati anche, nel corso della stessa operazione, due residenti in comuni vicini per abbandono di rifiuti domestici lungo la strada.

Il problema dell’abbandono di rifiuti da parte di cittadini - dichiara il Sindaco, Claudia Muzicin particolare provenienti da altri comuni, è un fenomeno che sta colpendo in modo significativo alcune zone di Argelato, tra cui quella interessata da questa operazione e da altre in corso in questi giorni.  A causa di questa inciviltà tutti i cittadini si trovano a pagare ritiri straordinari dei rifiuti, pulizie e maggiore conferimento in discarica degli stessi. E’ una situazione intollerabile. Per questo stiamo lavorando con la Polizia Municipale, che ringrazio, ad azioni di controllo e contrasto del fenomeno, anche in collaborazione con le guardie ecologiche volontarie, oltre a un progetto che migliori la nostra raccolta.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/08/05 08:55:00 GMT+2 ultima modifica 2015-08-07T12:56:00+02:00

Valuta questo sito