L'unione Reno Galliera contro l'abusivismo nelle attività artigianali e di commercio

Imprese che violano le norme: un pericolo per la salute pubblica, un danno per le imprese regolari, un incentivo a crimini come lo sfruttamento della manodopera, il lavoro nero, l’evasione fiscale ecc.

L’Unione Reno Galliera aderisce a iniziative per contrastare le forme di abusivismo. Nel mese di  maggio ha sottoscritto il Protocollo d’intesa, promosso da CNA e a cui hanno aderito la Città Metropolitana, le Unioni e praticamente tutte le Amministrazioni Comunali bolognesi.

Gli obiettivi del Protocollo: sensibilizzare i cittadini sui rischi che comporta il non rivolgersi a imprese che rispettano le regole fiscali, igienico-sanitarie e urbanistiche, che sono impegnate a garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e la tutela del cliente; che investono in qualità e formazione del personale, per fornire ai cittadini-clienti la massima professionalità e competenza e contrastare efficacemente l’abusivismo.

L’accordo prevede forme di cooperazione e misure per contrastare l’abusivismo nelle imprese di servizio per il benessere della persona, segnatamente nell’ambito delle attività degli acconciatori ed estetisti e della produzione di alimenti, quali ad esempio pasta fresca, pasticceria, dolciumi, tigelle, crescentine.

L’Unione Reno Galliera è impegnata nel contrasto all’abusivismo anche nel settore del commercio e in particolare per tutelare le imprese che commerciano nelle aree pubbliche, mercati e fiere e i relativi clienti, al fine di sostenere la qualità dei servizi e dei prodotti acquistati dai consumatori.

Tramite lo SUAP-Commercio e il Corpo Unico di Polizia Municipale dell’Unione sono svolti controlli a tappeto per verificare la regolarità delle imprese che commerciano in area pubblica, al fine di prevenire forme di abusivismo ed irregolarità.

Le imprese che violano le norme incentivano la concorrenza sleale e altre forme criminose, quali lo sfruttamento della manodopera, il lavoro nero, l’evasione fiscale, determinando anche situazioni di pericolo per la salute delle persone e acquisti di prodotti non sicuri.

L’attivazione di controlli è intesa ad accertare e reprimere eventuali violazioni, ma soprattutto a prevenire deviazioni verso l’illegittimità.
In questo contesto risulta parimenti fondamentale divulgare informazione, sensibilizzare e richiamare l’attenzione della popolazione affinché si rivolga solo a imprese regolari, al fine di usufruire di servizi sicuri, godere di beni sani, non incentivare forme di concorrenza sleale di cui soffrono ingiustamente le imprese regolari, per prevenire la degenerazione della qualità dei servizi e della merceologia presente sul territorio.

Per segnalazioni sul fenomeno dell'abusivismo scrivi a

Valuta questo sito