San Pietro in Casale - Spacciava cocaina in auto con la figlia di cinque anni.

Arrestato dalla Polizia Municipale dell'Unione "Reno Galliera" spacciatore Marocchino Trentunenne.

Da qualche tempo la Polizia Municipale dell'Unione “Reno Galliera” aveva avuto notizie di giri strani nella frazione di Maccaretolo di San Pietro in Casale. Non è quindi sfuggito all'attenzione dei berretti bianchi del Comandante Massimiliano Galloni, che in abiti borghesi e su auto senza colori di istituto ne stavano perlustrando le strade nel tardo pomeriggio di ieri, S.A., trentunenne di nazionalità marocchina, che con fare sospetto si allontanava a piedi da una abitazione già interessata in passato da fatti inerenti lo spaccio di sostanza stupefacente e, risalito sulla propria auto, si allontanava a tutta velocità. Gli agenti si ponevano prontamente sulle sue tracce e lo fermavano poco lontano, scoprendo, in maniera del tutto inattesa, che a bordo oltre al marocchino vi era anche la figlia di questi, una bambina di appena cinque anni. Alla richiesta degli agenti S.A. consegnava un involucro contenente cocaina: altri 15 involucri contenente la stessa sostanza stupefacente veniva poi rinvenuta nella abitazione dalla quale il marocchino si era appena allontanato. Il padrone di casa ammetteva di averle appena comprate da S.A. per 700 euro in contanti, trovati effettivamente in possesso dello spacciatore. La successiva perquisizione del veicolo consentiva di rinvenire altri millecinquecento euro in banconote di piccolo taglio, presumibile frutto della attività di spaccio della giornata in vista del vicino weekend e quindi sequestrati e posti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria unitamente alla droga rinvenuta.
In seguito, presso l'abitazione di S.A., sita in Comune di Malalbergo, veniva poi sequestrato tutto il necessario per l'attività di spacciatore: un bilancino elettronico di precisione e sacchetti di cellophane tagliati circolarmente, normalmente utilizzati per confezionare le dosi di droga, nonché un'autovettura, di proprietà del marocchino, con documenti di assicurazione falsificati.
S.A. è stato arrestato quindi arrestato in flagranza di reato dalla Polizia Municipale per spaccio di sostanza stupefacente e questa mattina è stato giudicato per direttissima dal Tribunale di Bologna.
La figlia, tenuta sull'auto durante l'attività di spaccio probabilmente per dare meno nell'occhio, dopo essere stata accudita da alcune vigilesse al Comando di San Giorgio di Piano, è stata affidata alla madre. Del fatto verrà informata la Procura per i Minorenni di Bologna.

Il materiale sequestrato.

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/06/22 07:25:00 GMT+1 ultima modifica 2014-10-10T11:49:00+01:00

Valuta questo sito