Tu sei qui: Home / Archivio News / In primo piano / Dal 1° ottobre scattano le misure antismog

Dal 1° ottobre scattano le misure antismog

Da quest'anno stop anche ai diesel euro 4 e maggiori restrizioni per legna e pellet nei riscaldamenti domestici

Dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019 tornano in vigore le misure antismog previste dal PAIR 2020 - Piano Aria Integrato Regionale.

Da quest’anno le limitazioni riguarderanno anche i veicoli diesel euro 4, che NON potranno circolare nei centri abitati dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, e maggiori restrizioni sono previste anche per l'uso di legna e pellet nei riscaldamenti domestici (perché, per quanto possa risultare strano, un camino a legna inquina centinaia di volte in più rispetto a un impianto a metano).

A seguire le limitazioni previste:

Sulle strade

Nell'agglomerato di Bologna (per l'Unione Reno Galliera sono interessati i territori di Castel Maggior e Funo di Argelato) restano fermi, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30( e nelle cosiddette domeniche ecologiche, ossia, di norma, la prima del mese) i diesel fino all'euro 4 compreso, i benzina fino all'euro 1 incluso, i ciclomotori e motocicli pre-euro. Possono circolare sempre, invece i veicoli a metano, GPL, elettrici e ibridi, i veicoli in car pooling (ossia con almeno tre persone a bordo) oltre ovviamente ai mezzi in deroga e ai trasporti specifici o per usi speciali. 

In casa

In tutto il territorio restrizioni anche nell'uso di legna e pellet per il riscaldamento domestico: chi ha in casa un'altra fonte di riscaldamento NON può usare stufe e caminetti di classe emissiva uguale o minore a una stella (la classe di appartenenza degli impianti è normalmente indicata nella documentazione fornita dal costruttore). Se invece l'unica fonte di riscaldamento è il caminetto o la stufa, il divieto non si applica.

Misure emergenziali

Le misure emergenziali scattano quando per più giorni consecutivi si supereranno i limiti di PM10. I valori vengono controllati due volte alla settimana, il lunedì e il venerdì, e le misure entrano in vigore dal giorno dopo (dunque dal martedì o dal sabato) per restarci fino al controllo successivo (dunque fino al lunedì o al venerdì, inclusi).

Livelli di allerta

  1. il primo livello di allerta (dopo 4 giorni di superamento) prevede il divieto dell'uso di stufe e caminetti con classe emissiva inferiore alle 3 stelle (sempre che l'abitazione disponga di un altro impianto di riscaldamento); l'abbassamento della temperatura a 19° in casa e a 17° negli stabili artigianali e produttivi; il divieto di combustione all'aperto (proibiti dunque i falò, i barbecue, i fuochi d'artificio ecc.) e di spandimento di liquami zootecnici, e infine il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli.
  2. Il secondo livello di allerta, che scatta con 10 giorni di superamento dei limiti di PM10 in atmosfera, include nei divieti anche le stufe e caminetti con classe emissiva inferiore alle 4 stelle (sempre in presenza di impianto alternativo).

Nel territorio metropolitano le limitazioni alla circolazione riguardano 10 Comuni del cosiddetto agglomerato di Bologna (Argelato - limitatamente alla frazione di Funo, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell'Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) oltre a Bologna e Imola.

Nel territorio dell'Unione Reno Galliera sono interessati dalle limitazioni i territori di Castel Maggiore (capoluogo e frazione di Trebbo di Reno) e di Argelato (solo frazione di Funo):

Per la cartografia completa e sempre aggiornata dell'intera area metropolitana, sui rimanda al sito della Città metropolitana

L'attivazione delle misure antismog comporterà un potenziamento dei controlli sulla circolazione dei veicoli e sulle altre misure, per questo è consigliabile iscriversi al servizio gratuito di alert sms o mail messo a disposizione dalla Città metropolitana di Bologna, che avvisa le persone iscritte quando scattano le misure emergenziali.

Azioni sul documento

ultima modifica 12/09/2018 13:40 — pubblicato 12/09/2018 11:10