Avviso per i gestori dei centri estivi

Possesso dei requisiti e copertura assicurativa: lo attesta una Dichiarazione che i gestori sono tenuti a produrre

Richiamato l'allegato 1 all'art. 4 ("Procedure per l'apertura dei centri estivi") del Decreto del Presidente della Regione Emilia-Romagna n. 95 del 01/06/2020 ("Protocollo Regionale per attività ludico ricreative - centri estivi - per i bambini e gli adolescenti dai 3 ai 17 anni"), segnaliamo che:

I soggetti gestori di Centri estivi, contestualmente all'apertura del servizio e anche se esso si svolge presso strutture o spazi normalmente destinati ad altra attività, devono produrre una Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi dell’art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”).

Tale dichiarazione va inviata al Comune sede della struttura, firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica, per attestare il possesso dei requisiti previsti dal Protocollo Regionale e l’impegno a provvedere alla copertura assicurativa di tutto il personale coinvolto, degli eventuali operatori volontari e dei frequentanti al campo estivo.

La Dichiarazione non serve, ed è sostituita dall'atto di assegnazione, in caso di affidamento a soggetti terzi della gestione di un servizio in appalto o concessione da parte del Comune.

La Dichiarazione deve essere redatta secondo il fac-simile presente nell'allegato 2 al Protocollo Regionale.
Per consentire i necessari controlli, il Comune trasmetterà all’Ausl competente l’elenco dei centri estivi attivati.

L'Allegato 2 può essere presentato all'Unione Reno Galliera se i centri estivi vengono organizzati in uno dei suoi comuni (Argelato, Bentivoglio, Castello d'Argile, Castel Maggiore, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale).

ALLEGATO 2 - Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà

Valuta questo sito