Lettera della dottoressa Elena Dalle Donne del 23 marzo 2015

Si inoltra un  ulteriore breve aggiornamento rispetto a quanto già  comunicato dalla Dott.ssa Prete venerdì scorso.

- Nella giornata di sabato 21 marzo sono state contattate  telefonicamente le famiglie che non erano state raggiunte venerdì: è  emerso che complessivamente 56 bambini hanno avuto sintomi  gastrointestinali (caratterizzati soprattutto da vomito e crampi  addominali ed in alcuni casi anche da diarrea e febbre). Nella maggior  parte dei casi la sintomatologia era in via di risoluzione, ma è  emerso anche qualche caso all’interno delle famiglie, verificatosi nei  giorni precedenti ed altri nei giorni successivi (verosimilmente casi  secondari).
- In data odierna 23 marzo ci sono stati informalmente comunicati  altri casi secondari all'interno delle famiglie interessate; risultano  inoltre ammalate anche 3 insegnanti (2 in contemporanea coi primi  casi, la terza come probabile caso secondario insorto il 22-3).
- In data odierna 23 marzo ci sono stati recapitati 12 campioni  specifici per la ricerca del Norovirus, provenienti da bambini di  classi diverse (anche grazie alla fattiva collaborazione di un  genitore facente parte della Ccmmissione mensa), e da noi consegnati  al Laboratorio virologico del Sant'Orsola . La possibilità di tale  esame nonché le modalità di raccolta e conferimento erano state  comunicate alle famiglie  contattate a partire da venerdì sera,  considerando che comunque sarebbe stato sufficiente un campione  rappresentativo. Tale ricerca infatti non è prescrivibile  routinariamente né prenotabile a CUP, ma solo previ accordi specifici  con la Virologia presso la Microbiologia del Sant'Orsola, della cui  fattibilità abbiamo avuto conferma venerdì pomeriggio. Gli esiti, che  saranno disponibili nei prossimi giorni, confrontati con quelli di  alcune coprocoltura "standard" già prescritte dai medici curanti,  potranno auspicabilmente dare indicazioni sull'agente eziologico in  causa. Al momento attuale, considerando le caratteristiche cliniche e  l'andamento della curva epidemica, si propende per un'origine virale.
- Sempre in data odierna il Responsabile dell'UO Veterinaria ha  effettuato sopralluogo che ha confermato le buone condizioni e  modalità di gestione delle galline presenti nell'area esterna.
-In tarda mattinata di oggi è stato effettuato un nuovo accesso presso  il refettorio che ha confermato le buone le condizioni ambientali; il  
personale addetto è sempre asintomatico (sono comunque stati richiesti  esami laboratoristici); hanno già ripreso la frequenza molti dei  bambini assenti.
Non appena disponibili dati laboratoristici o nuovi elementi faremo un  ulteriore aggiornamento
Restando a disposizione per qualunque chiarimento, cordiali saluti


Elena Dalle Donne



ore 16:46

Mentre vi scrivevo è arrivata comunicazione preliminare dalla  Virologia di 4 campioni di feci positivi per Norovirus (degli altri, 6  sono negativi e 2 campioni non idonei)

Considerando che la positività persiste per pochi giorni dopo  l'esordio e che i campioni sono stati raccolti in fase di risoluzione  clinica, anche i negativi potrebbero essere semplicemente segno che il  virus è già stato eliminato.
Ora attendiamo solo i referti sugli alimenti, per valutare se si è  trattato essenzialmente di un contagio interumano o anche tramite  alimenti
Un cordiale saluto

Elena Dalle Donne

Dipartimento di Sanità Pubblica -UOC Igiene e Sanità Pubblica Pianura
UOS Profilassi Malattie Infettive
Via Libertà, 45
40016 San Giorgio di Piano - BO
tel 051 6644748 -711
cell 348 2521730

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/03/24 14:18:23 GMT+2 ultima modifica 2015-03-24T15:18:00+02:00

Valuta questo sito