15/11/2020 online - Voracità (La parola soffiata). Stagione teatrale Agorà

Nell'ambito di La parola soffiata
Francesca Ballico

Voracità

La voracità ha segnato molte quarantene, compresa la mia. Ritmava le giornate, confortava il corpo,
marcava il desiderio che si consumava in cibo.
C’era qualcosa di antico in quelle celebrazioni da isolamento, in quei banchetti distanziati di cui si spargeva notizia dai balconi. Dalle finestre si intravedevano le tavole imbandite.
La paura era uno stordimento, l’ansia raggelava notti nel silenzio e la voracità era al contempo sintomo e cura. Un carnevale differito e pervicace, che si raccontava al telefono, ridendo.
Una vecchina la domenica di Pasqua è scivolata oltre la soglia di qualche familiare, abbarbicata ad una gigantesca borsa frigo, con il suo colpevole e inarrestabile proposito.
L’umorismo, oggi come allora, ci fa uscire con un balzo dalla quaresima di ogni inverno. Il grottesco riconcilia con l’umano. In un montaggio di testi letterari e teatrali, racconterò la voracità grottesca della nostra atavica fame, una insolita proposta alimentare, un delirio di autofagia, la voracità dell’eros e del possesso e quella voracità intellettuale che ridendo di sé ritorna al punto di partenza.

Francesca Ballico


logo on air quadrato.pngLo spettacolo avviene in diretta, in dimensione sonora su piattaforma digitale.
Per la partecipazione è necessario prenotare e disporre di un computer o di uno
smartphone e di una connessione ad internet.
www.stagioneagora.it/laparolasoffiata

Torna ad Agorà - Stagione teatrale 2020-2021 Torna a Agorà - Stagione teatrale 2020-2021

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/09 13:18:26 GMT+1 ultima modifica 2020-09-09T08:51:21+01:00

Valuta questo sito