11/10/2020 online - Presente (La parola soffiata). Stagione teatrale Agorà

Nell'ambito di La parola soffiata
Francesca Mazza
Presente

8 marzo. Ci riuniamo, quasi di nascosto, cerchiamo di capire, di prevedere, di accordarci ma, di fatto,
aspettiamo. E quello che aspettiamo arriva. In uno stato di apparente immobilità, ci salutiamo, facciamo le valigie, ci separiamo. Io parto per prima, ho fretta di fuggire dal dolore di quella ferita. Confido che lo spazio, l’allontanamento, mi aiuteranno a sopportarlo. Percorro l’autostrada. È insolitamente vuota, qualche veicolo commerciale, pochissime macchine. Ho la radio accesa e la radio, i canali che ascolto io, parlano solo di ciò che sta accadendo. Chi non ne parla, produce un effetto blasfemo, una profanazione.
Così comincia il mio lockdown, il mio e quello di molti.
Noi attori siamo abituati a lunghi tempi d’inattività, sappiamo come riempire quei tempi ma, in genere,
lo facciamo studiando, progettando lavori futuri, cercando contatti e possibilità per realizzarli. Il
lockdown condiziona pesantemente l’idea di futuro, quantomeno, di futuro prossimo e così ci insegna
che esiste un presente: semplicemente, ci ferma. Disorientati affrontiamo, ognuno come può, ansia
e paura. E ora…?

Francesca Mazza


logo on air quadrato.pngLo spettacolo avviene in diretta, in dimensione sonora su piattaforma digitale.
Per la partecipazione è necessario prenotare e disporre di un computer o di uno
smartphone e di una connessione ad internet.
www.stagioneagora.it/laparolasoffiata

Torna ad Agorà - Stagione teatrale 2020-2021 Torna a Agorà - Stagione teatrale 2020-2021

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/09 13:18:26 GMT+1 ultima modifica 2020-09-09T08:37:46+01:00

Valuta questo sito