28/11/2018 Castel Maggiore - Memoria e impegno: strumenti per contrastare una mafia che uccide e che fa affari

  • Cosa Educazione e scuola Giovani Partecipazione Ufficio di Piano
  • Quando 28/11/2018 dalle 10:00 alle 14:00
  • Dove Castel Maggiore - Isitituto Keynes
  • Aggiungi un evento al calendario iCal

Mercoledi 28 novembre gli studenti dell’Istituto “J.M. Keynes” di Castel Maggiore incontreranno due testimoni rilevanti nel contrasto alle mafie: Matteo Luzza, responsabile di Libera Memoria in Calabria e familiare di una vittima innocente di mafia, e Umberto Ferrari, referente di Libera Crotone, che da  diverso tempo si spende nell’organizzazione di campi di lavoro estivi nei terreni confiscati alle mafie e da 5 anni accoglie per un settimana nel campo di Isola Capo Rizzuto un gruppo di giovani volontari provenienti dai Comuni del Distretto Pianura Est.

Il titolo dell’incontro sarà "Memoria e impegno: strumenti per contrastare una mafia che uccide e che fa affari" e rappresenterà per gli studenti anche un’occasione per riflettere sul radicamento delle organizzazioni criminali sul territorio emiliano-romagnolo. In apertura, le ragazze e i ragazzi che hanno preso parte ai campi la scorsa estate presenteranno la loro esperienza di impegno ed espressione di una coscienza civile.

L’incontro è organizzato dall’Ufficio di Piano del Distretto Pianura Est, in collaborazione con Libera Bologna e la Carovanaonlus.

Valuta questo sito