Tu sei qui: Home / Calendario / 2017 / 17-19/11/2017 Castello d'Argile e Pieve di Cento - Migranti, persone. Tre giorni dedicati al valore dell'accoglienza

17-19/11/2017 Castello d'Argile e Pieve di Cento - Migranti, persone. Tre giorni dedicati al valore dell'accoglienza

Quando dal 17/11/2017 alle 11:20
al 19/11/2017 alle 11:20
Dove Pieve di Cento e Castello d'Argile
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Nell'ambito del “Progetto Pace 2017-18”, realizzato dall’Unione Reno Galliera in collaborazione con AIFO, si tiene a Pieve di Cento e Castello d'Argile una tre giorni dedicata al valore dell'accoglienza.

17 novembre, ore 20.30
Pieve di Cento - Teatro Alice Zeppilli, piazza Andrea Costa 17

Incontro con Monsignor Gian Carlo Perego, Arcivescovo di Ferrara  (comunicato stampa - PDF 793 KB)
Intervengono:
Sergio Maccagnani, Sindaco di Pieve di Cento
Don Angelo Lai, Parroco di Pieve di Cento
Orazio Borsari, rappresentante Caritas parrocchiale di Pieve di Cento
Paolo Cortesi, anteprima della mostra fotografica “Attraverso” e del contest fotografico sul volontariato

18 novembre, ore 11.00
Pieve di Cento - Circolo Arci Kino, via Gramsci 71

Inaugurazione mostra fotografica del progetto “Attraverso
realizzato col coinvolgimento dei richiedenti asilo di Pieve di Cento e Castello d’Argile 

I Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) presenti nei Comuni di Castello d’Argile, la cui gestione è affidata alla Cooperativa Arca di Noè, e in quello di Pieve di Cento, gestito dalla cooperativa Lai-Momo, hanno accolto dal 2016 rispettivamente 16 e 6 richiedenti protezione internazionale. Oltre ai servizi base di accoglienza, al supporto sanitario e al supporto nel disbrigo della richiesta d’asilo, il CAS offre agli ospiti assistenza linguistica e mediazione interculturale, corsi di apprendimento della lingua italiana, attività di informazione e orientamento e percorsi di formazione all’orientamento lavorativo e attività connesse al volontariato, all’associazionismo e ai lavori di pubblica utilità. 

Uno dei tanti progetti che vede il coinvolgimento dei richiedenti asilo dei CAS sopra citati è “Famiglie in Rete”, un progetto volto alla promozione del dialogo interculturale tra richiedenti asilo e alcune famiglie del territorio. È proprio all’interno di questo progetto che il fotografo Paolo Cortesi, direttamente coinvolto nelle attività con le famiglie, ha espresso il suo interesse a realizzare un percorso laboratoriale nel campo della fotografia rivolto ai richiedenti asilo ospitati sul territorio dal titolo AT-TRA-VERSO - Un progetto fotografico. Va inoltre sottolineato che questo percorso si inserisce all’interno del Progetto Pace dell’Unione Reno Galliera, volto a sensibilizzare la comunità sui temi legati alla pace e all’inclusione.
Il progetto AT-TRA-VERSO ideato e curato dal fotografo argilese Paolo Cortesi, nasce proprio per offrire ai richiedenti asilo coinvolti un incisivo e più diretto strumento di conoscenza e di interpretazione della realtà: il linguaggio fotografico.
Il titolo del progetto intende riferirsi simbolicamente alla volontà di comunicare attraverso un linguaggio comune e, allo stesso tempo, a conoscere il mondo attraverso il mirino di una fotocamera.
Gli ospiti del CAS di Castello d’Argile e di Pieve di Cento hanno avuto l’opportunità dal mese di ottobre 2016 sino alla primavera dell'anno corrente, di essere inseriti all’interno di un’attività artistico-creativa, sviluppando così competenze in ambito fotografico e approfondendo le loro competenze linguistiche.
Gli esiti di questo importante lavoro saranno visibili dal 18 novembre 2017 nell'omonima mostra fotografica allestita presso le sale del Circolo Arci Kino di Pieve di Cento.

19 novembre, ore 15.00
Pieve di Cento - Salone Parrocchiale , via Matteotti 21
Castello d’Argile - Salone Parrocchiale, via Matteotti

La comunità incontra i migranti del Centro di accoglienza di Bologna
In occasione della Giornata mondiale dei poveri

 

Azioni sul documento

ultima modifica 16/11/2017 11:57 — pubblicato 09/11/2017 11:35