IL CONTRASTO ALLA CORRUZIONE

"L’Unione fa la forza - Perché dove le mafie seminano cresce solo la corruzione" - Percorso di formazione intorno alle specificità dell'azione degli Enti Locali
  • Cosa Istituzionale
  • Quando 11/11/2016 dalle 09:00 alle 13:00
  • Dove Castel Maggiore - Sala dei Cento, c/o Distretto Sanitario - Piazza 2 Agosto 1980, 2
  • Aggiungi un evento al calendario iCal

Avviso Pubblico, Piano di Zona per la salute e il benessere sociale Pianura Est, Uffici Risorse Umane Unione Reno Galliera e Unione Terre di Pianura e Città di Castel Maggiore sono i promotori del ciclo di incontri dal titolo "L’Unione fa la forza - Perché dove le mafie seminano cresce solo la corruzione" che si terranno presso la Sala dei Cento, c/o Distretto Sanitario - Piazza 2 Agosto 1980, 2 – Castel Maggiore, il 3, 11, 23 novembre e il 13 dicembre.

Percorso di formazione intorno alle specificità dell'azione degli Enti Locali (sia dal punto di vista tecnico che politico) con particolare attenzione alla realizzazione/revisione dei Piani Anticorruzione. Il programma è destinato innanzitutto ad amministratori e dipendenti degli enti locali, ma la partecipazione è aperta a operatori economici, forze dell’ordine, associazioni.
La proposta ha l’obiettivo quindi di rinforzare il ruolo dell’Ente Locale come argine ai fenomeni corruttivi ed alle infiltrazioni mafiose, rafforzandone competenze e strumenti operativi basati su approfondimenti normativi, sul confronto con esperienze virtuose ed aprendo alla possibilità che contenuti e materiali delle giornate formative possano essere rielaborate per produrre atti che abbiano valore normativo o di indirizzo su specifiche aree tematiche.

Venerdì 11 Novembre
Ore 9.00 – 13.00
IL CONTRASTO ALLA CORRUZIONE
Giuliano Palagi, direttore Acer Bologna
Serena Uccello. Giornalista Sole 24 Ore

destinatari Amministratori locali e dipendenti di ogni Settore e categoria
tema • L'evoluzione del fenomeno corruzione e delle infiltrazioni mafiose: dalla corruzione come evento isolato alla trasformazione in fenomeno sistemico, il rapporto tra infiltrazioni mafiose al e la corruzione.
• La gestione del rischio corruzione: dal Piano nazionale anti-corruzione ai piani triennali per la prevenzione. Individuazione e criteri per la definizione di aree, processi e posizioni a maggior 
organizzazione 3 ore con due relatori. Gli incontri prevedranno:
• 2 ore di lezione frontale, in cui i due relatori presenteranno un intervento che inquadri i fenomeni in oggetto e presenti esperienze concrete (positive ma anche problematiche) realizzate in altre amministrazioni;
• 1 ora di confronto con i partecipanti con l'obiettivo di provare a contestualizzare maggiormente le positività i problemi presentati.
obiettivo Obiettivo complessivo sarà una prima analisi storico-politologico-amministrativa di come si siano evoluti il fenomeno corruzione e quello delle infiltrazioni mafiose, di quale impatto abbiano sulla società, l'economia e l'operato delle pubbliche amministrazioni nel nostro paese. Particolare attenzione sarà data agli strumenti possibili di prevenzione della corruzione per gli enti locali e per i singoli dipendenti pubblici, in una logica che sostenga e promuova l'assunzione di responsabilità nella realizzazione non adempitiva dei propri obblighi e compiti.

calendario completo

Informazioni: 
Prenotazioni - 051 63.86.738

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/10/25 12:15:00 GMT+1 ultima modifica 2016-11-08T13:16:00+01:00

Valuta questo sito